Storia

Storia

Davide Nardini e la moglie Susanna Azzolini, hanno fondato Project 2000 nel 1995. «Nel 1992 comprai un camper di seconda mano e alla prima uscita dimenticai la pedivella abbassata durante le manovre in campeggio – racconta il titolare – Urtai un albero e ruppi il gradino. Da qui, l’idea di progettare un gradino elettrico con richiamo automatico. In seguito modificai il sistema creando un modulo a due gradini». Fu proprio questa invenzione (che si basa su un meccanismo composto da due bielle che permettono prima la traslazione del primo gradino sotto il secondo e quindi il ribaltamento di tutto il sistema sotto la scocca del camper) che diede vita al modello 10570, tuttora in produzione e coperto da brevetto di invenzione europeo.


Il modello 10570 è stato il primo gradino prodotto da Project 2000 e fornito inizialmente al costruttore di camper Mobilvetta. Oggi, dopo un’evoluzione del processo produttivo, che, grazie all’industrializzazione, ha permesso di ottenere  parti e componenti con standard qualitativi costanti, il 10570 è un prodotto di punta nel settore AFTER MARKET. Nonostante le pedane antiscivolo, rivestite in poliuretano morbido, siano profonde più di 40 cm, tutto il sistema richiuso non occupa più di 28 cm di profondità. L’evoluzione della gamma a uno, due e addirittura tre gradini passa per alcune migliorie tecnologiche.
Le pedane dei prodotti di ultima generazione sono in alluminio anodizzato antiscivolo e il meccanismo di ritiro/estensione non si avvale più di guide di traslazione, ma di cerniere. Il processo di zincatura a freddo e di verniciatura offre un elevatissimo grado di resistenza anche alla nebbia salina, con un coefficiente pari a quello della zincatura a caldo. Per il primo impianto i modelli più venduti sono il 10751 e 10750, un gradino singolo elettrico che, nonostante una pedana ampia, ha un’altezza da chiuso molto contenuta.


Nell’anno 2000, Project 2000 partecipa alla fiera di Düsseldorf, si trasferisce in via Vivaldi, acquista una punzonatrice e inizia a progettare con il Cad. Da qui inizia un percorso di crescita che porta l’azienda di Calenzano a sviluppare rapporti con i costruttori di camper di tutta Europa.
Comincia anche la produzione di supporti per televisori. I primi modelli sono dedicati ai televisori a tubo catodico (art 12421, Art. 12522 e Art. 12623).


Nel 2005 nasce il primo supporto con movimentazione elettrica (art. 12541) che scompare dietro a un pensile azionabile anche mediante telecomando.Con l’avvento dell’LCD la produzione si sposta verso supporti più elaborati e la gamma si amplia. Tra il 2003 e il 2004 vengono progettati supporti a estrazione, a soffitto, a parete, a incasso, per l’inserimento in pensili con movimentazione verticale. I modelli più venduti, ancora oggi, sono i modelli 12538 e 12731.


 


Prodotti di punta della produzione Project 2000 sono anche i meccanismi saliscendi del letto, oggi diventati un must per molti semintegrali che utilizzano il matrimoniale basculante anteriore. Diversamente da altri, che hanno solo motorizzato i meccanismi a pantografo, l’azienda di Calenzano, alla fine del 2004, presentò un sistema che si avvaleva di colonne laterali che garantivano fluidità e stabilità al movimento e con il motore ancorato direttamente alla rete del letto. Quasi contemporaneamente nacque il sistema più versatile e flessibile oggi sul mercato (Art 12600) che ha permesso massima libertà di progettazione ai costruttori che intendevano proporre letti ad altezza variabile. Il sistema, infatti, è interamente installato sotto la rete del letto e prevede unicamente l’ancoraggio di quattro cinghie alla parete o al tetto.

Login

prova

pèrova prova